3 consigli per una pagina Facebook vincente

Avete dato vita ad una pagina Facebook, ma dopo l’iniziale crescita, non riuscite a farla decollare? Niente paura, di seguito vi daremo alcuni consigli per permettere alla vostra pagina non solo di crescere, ma anche di arrivare in maniera ‘organica’ al proprio pubblico di riferimento.

fila di persone

01) Adottate una strategia

Sia che abbiate appena iniziato, sia che siate già attivi da tempo sul più famoso social network, non potrete fare a meno di avere una strategia. Una modalità di pubblicazione dei contenuti, una serie di dinamiche per la fidelizzazione dei clienti, un sistema per comporre le proprie relazioni su Facebook, tutto questo fa parte di una strategia. Adottare una strategia significa anzitutto tenere sotto controllo e monitorare la propria pagina. Anche se Facebook è uno strumento semplice e sostanzialmente libero da usare, un approccio analitico di questo tipo vi porterà a conoscere da vicino ciò che funziona e ciò che non va, sulla vostra pagina. Al giorno d’oggi, con la sovrabbondanza di pagine simili, se si vuol crescere bisogna farlo con qualità e quantità. Pianificare bene, eseguire con precisione, coinvolgere il pubblico giusto.

02) Definite il vostro pubblico

Trovare fan su Facebook inizialmente sembra facile, ma definire il proprio pubblico, cioè il proprio ‘mercato di riferimento‘, è cosa diversa. Visto che ci sono quasi 1,3 miliardi di utenti Facebook, può essere un’operazione che richiede tempo ed energie. Anche perché Zuckerberg e soci vanno continuamente a ridefinire gli algoritmi che determinano il ‘successo’ dei singoli elementi che pubblicate, dei singoli aggiornamenti e post. Allo stesso modo, l’andamento del traffico sulla vostra pagina nel breve e nel medio periodo ne determina la credibilità agli occhi degli algoritmi di Facebook, e dunque la visibilità verso un pubblico sempre più largo. Se il trend della vostra pagina è costante o in crescita (i Like aumentano su base giornaliera e settimanale), vuol dire che avete intercettato il pubblico giusto. Questa d’altronde è una dinamica che si auto-alimenta: i fan che si ‘iscrivono’ alla vostra pagina le fanno pubblicità automaticamente, informando i loro Amici sulle Bacheche. Inoltre trend di visite/iscrizioni in crescita determinerà una maggiore possibilità per il thumbnail della vostra pagina di apparire fra le Pagine Consigliate di utenti che seguono quella determinata tematica.
Seguire la crescita dei Like di una pagina è importante. Sembra infatti che la piattaforma di Zuckerberg proceda per goals, obbiettivi. Superati i primi 100 Like si cercherà di raggiungere lo scoglio dei 500 like. In linea di massima, dalla nostra esperienza, sembra che le cose comincino a cambiare una volta raggiunti i 1.000 Like. Infatti, superato questo step, la pagina comincia a farsi pubblicità “da sola”, in quanto appare tra le Pagine Consigliate (non quelle sponsorizzate) agli utenti in base ai loro interessi personali.

marketing

03) Coinvolgete la vostra comunità

Una volta creata e personalizzata, una Pagina Facebook è un foglio bianco. Date il benvenuto ai visitatori usando magari l’immagine di Copertina come elemento dinamico di sorpresa ed interazione. Fate ricorso, ove possibile con attività promozionali mirate ed offerte esclusive, ai tasti ‘Call to action‘, con i quali si può invitare il pubblico direttamente a compiere una determinata azione. Non siate avari nel fornire informazioni riguardo l’attività della vostra organizzazione o impresa. L’avventore occasionale deve essere in grado di capire in pochi secondi chi siete e che cosa trattate. Quindi, fornite un’esperienza. Utilizzando le gallerie di immagini fornite una rassegna di ciò che la vostra azienda ha da offrire. In particolar modo la cura di questi aspetti sottende tutta una preparazione a livello grafico e comunicativo, che di fatto rappresenta il vostro marchio agli occhi di chi non lo conosce. Il successo della vostra pagina Facebook dipende quindi da quanto avete investito nella costruzione del vostro brand, nel quale i membri di una comunità possono riconoscersi. Proprio così, chi amministra una pagina Facebook, più che ad un pubblico o ad un mercato, è bene che possa far riferimento ad una comunità. Ciò significa conoscere i gusti, il linguaggio e magari anche alcune delle facce dei vostri visitatori più assidui. Quelli che mettono like e commentano più spesso.